Tendenze sessuali tra Belgio e Italia

E’ notizia altamente attuale quella che vede il governo belga alla ricerca di una soluzione, per attenuare in qualche modo la tendenza che vede studentesse, casalinghe e addirittura pensionate, vendere il proprio corpo pur di racimolare qualche soldino per arrivare fino a fine mese.

La crisi economica è sempre più profonda, almeno in Europa, ed il Belgio è stato ampiamente colpito, anche se considerato da sempre uno degli stati più ricchi e dove si vive meglio. Tuttavia, anche lì la disoccupazione è diventata insopportabile ed in qualche modo bisogna sbarcare il lunario.

Anche in Italia la crisi è profonda, il tasso di disoccupazione è addirittura maggiore, il Sud Italia è forse il luogo che più in Europa sta soffrendo a causa di questa crisi economica, dove la disoccupazione giovanile arriva addirittura a tassi del settanta per cento.

Tuttavia, la tendenza a prostituirsi pur di guadagnare qualcosa non si è ancora acuita, molto probabilmente per le tradizioni molto meno liberali, ma una tendenza simile sta sempre più crescendo. Sono infatti tantissime le donne che offrono sesso al telefono e anche se non si tratta di prostituzione, si parla sempre di un offrire un servizio sessuale pur di guadagnare qualcosa.

Anche in questo caso, parliamo di studentesse, casalinghe e pensionate, che offrono sesso al telefono in cambio di denaro. D’altronde questo servizio è sempre più utilizzato nel nostro Paese, anche per i costi ormai ridottissimi delle telefonate.

Chissà se la tendenza rimarrà questa in Italia o pian piano si arriverà addirittura a ciò che si sta registrando in Belgio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *